Cos’è la SERP?

Internet e i motori di ricerca hanno molte sfaccettature e dietro le ricerche che effettuiamo oppure  a ciò che vediamo per primo, ci sono dei meccanismi ben definiti. Uno di questi si chiama SERP.

Pre SERP si intende Search Engine Results Pages,  e sono i risultati delle pagine che vengono mostrati dai motori di ricerca.

Tutti i risultati delle ricerche si presentano in seguito alle ricerche effettuate da parte degli utenti, le ricerche si presentano tramite l’utilizzo delle parole chiave.

Ad esempio, Luigi digita su Google “terme a Viterbo”, a questo punto Google inizia la ricerca e in pochi secondi verrà indirizzata la SERP dalla parola chiave, in questo caso terme a Viterbo.

La SERP non è altro che una pagina dei risultati del motore di ricerca.

Ecco come funziona la SERP

Le SERP maggiormente utilizzate sono quelle dei motori di ricerca, come Google e Bing per l’occidentale.

Ogni motore di ricerca ha delle caratteristiche differenti e la possibilità di personalizzare i risultati da 1 a 100, con i filtri immagini ecc.

C’è da precisare che ogni motore di ricerca si basa su degli algoritmi diversi e mostra dei differenti risultati all’utente, i risultati mostrati sono scelti in base ai differenti algoritmi che hanno i rispettivi motori di ricerca.

Grazie agli algoritmi vengono scansionati i siti e le pagine contenute sui web, dopo di che viene  data un’organizzazione in base ad aree tematiche e in base a determinati argomenti.

Tutte queste informazioni vengono salvate in uno specifico indice o database, di seguito da questo enorme database il motore di ricerca attinge ed estrapola i risultati, tutti i risultati  sono in determinati dalla query (parola chiave).

Ogni motore di ricerca applica le sue selezioni in base a dei parametri, ma il motore di ricerca per eccellenza ad oggi è Google.

La Serp di Google

Google è il più grande e importante motore di ricerca che ci sia al mondo,vediamo di capire come sia strutturata la SERP di Google.

Ecco i fattori che Google prende in considerazione:

  • Per prima cosa valuta la pertinenza tra le parole chiave presenti nel sito di destinazione e ciò che l’utente ha digitato;
  • Altro fattore che Google prende in considerazione è la rilevanza degli argomenti, vengono analizzati tutti i siti che approfondiscono e che sono pertinenti a tale tematica;
  • All’utente verranno proposti  i siti che hanno un maggior traffico in visite, questo perché vengono visti come i più soddisfacenti;
  • Google si orienta verso siti sicuri e affidabili.

La tua SERp non sarà mai uguale con la SERP del tuo collega di lavoro, in quanto ogni SERP è personalizzata.

Tutto dipende dalle vostre preferenze nella navigazione, dall’area geografica e molto altro.

La struttura della SERP di Google

Visto che Google è il più importante motore di ricerca è bene conoscere come è strutturata la SERP, all’interno di Google ci sono due tipi di risultati della SERP, una è a pagamento ed una è organica, ecco le differenze.

  • SERP organica: Nei siti dove non compare la scritta annuncio vuol dire che si avvalgono di un’ottima SEO alle spalle che gli permette di essere tra i primi nei risultati di ricerca, oltre a questo vengono inseriti nei risultati organici perciò non a pagamento, quelle informazioni all’interno degli snippet, che vengono anche chiamati BOX della SERP, dove vi si trovano le informazioni generali dell’argomento.
  • SERP a pagamento: I risultati della SERP a pagamento sono tutti quei siti e link con su scritto “Annuncio”, di solito possono essere al massimo quattro. Per fare parte di questi annunci bisogna utilizzare Google Ads.

L’importanza di comparire nei primi risultati di ricerca

Apparire tra i primi  risultati e nella prima pagina di ricerca di Google è molto importante vediamo in sostanza cosa voglia dire:

  • Il 70 % dei clic avviene nei primi 3 risultati di ricerca, il 40% nei primi 7;
  • Il 32% degli utenti clicca il primo risultato;
  • Il 95% degli utenti si incentra sulla prima pagina;
  • Google da la precedenza ai siti responsive, ovvero quelli che sono consultabili tramite il dispositivi mobili.

Cos’è Google Ads?

Google offre molti strumenti ai suoi utenti, sia per ricercare le parole chiave, che per fare la pubblicità a pagamento, uno strumento molto utilizzato è Google ADS, la piattaforma pubblicitaria di Google.

Google ADS è uno strumento che permette di mettere in promozione il proprio sito web, la propria pubblicità in questo modo passando per Google Ads si avrà un posizionamento non organico.

Per capire se un sito è sponsorizzato basterà guardare nella parte destra della pagina di ricerca, anche Google Ads funziona tramite la logica della parola chiave.

Con questo strumento si ha la possibilità di creare una campagna pubblicitaria mirata, sfruttando un target, inserendo parametri di età, posizione geografica e abitudini.

Posted in Web